orchideephalenopsis.it

Orchidee: caratteri generali e generi più diffusi, dalle orchidee phalenopsis a alle cattleye

orchideephalenopsis.it
Le Orchidee appartengono alla famiglia delle Orchidaceae, la quale conta un ingente numero di specie, varietà e generi, sia spontanee che coltivate. La loro classificazione è per questo motivo estremamente complessa.

Le Orchidee non hanno una specifica collocazione geografica. Esse sono infatti presenti a macchia di leopardo sulla terra, anche se diffuse per la maggior parte in zone umide della fascia intertropicale. Nel nostro paese si contano 85 specie spontanee, diffuse principalmente nelle zone umide sia di montagna che in prossimità delle coste.

Quanto all’habitat anch’esso è molto variegato. La maggior parte di esse sono epifite o semi-epifite, e vivono perciò su rocce o tronchi di altre piante; altre sono invece terrestri; altre ancora semi-acquatiche e addirittura sotterranee.

La cura di queste piante non comporta grandi sacrifici. Durante la stagione calda, sarà sufficiente irrigare dalle 2 alle 4 volte ogni settimana, mentre durante l’inverno si può ridurre anche ad una sola volta. Ciò vale principalmente per le epifite, mentre per tutte quelle specie originarie di zone con periodi aridi, è addirittura consigliabile sospendere le irrigazioni in corrispondenza di questi periodi. Gli eccessi idrici non sono affatto da sottovalutare, potendo provocare ingiallimenti e degradazioni dei pseudo bulbi.

Quanto alla concimazione, le orchidee non sono molto esigenti in elementi nutritivi; per una buona nutrizione, la soluzione dovrebbe contenere il doppio dell'azoto rispetto a potassio e fosforo. Essa va inoltre sostituita con una frequenza variabile da 7-15 giorni a 3-4 settimane, a seconda del periodo stagionale e delle esigenze della specie.

Essendo la maggior parte di esse originarie di zone tropicali o subtropicali, nei nostri ambienti non si scontrano coi loro naturali parassiti. Perlopiù saranno quindi soggette a fisiopatie, ovvero alterazioni provocate da condizioni climatiche, di luce ed umidità non congeniali al loro naturale sviluppo.

se ti piace clicca   

coltivazione orchidee

PHALAENOPSISLe tecniche di coltivazione delle orchidee variano da specie a specie. Queste piante amano la luce, anche se non l’esposizione diretta ai raggi solari. In Italia la temperatura ottimale per la crescit... vai a : coltivazione orchidee

Orchidee

PHALAENOPSISQuello delle orchidee è un genere che conta migliaia di specie, pur appartenendo però ad una sola famiglia botanica, quella delle Orchidaceae. In natura sono diffuse un po’ ovunque, proprio per la lor... vai a : Orchidee

Orto in balcone

Orto in balconePiuttosto frequentemente capita di abitare in città, ma di non avere mai uno spazio verde a disposizione: nulla vieta, però, di realizzarne uno, soprattutto nel caso in cui si possa contare su un balc... vai a : Orto in balcone

Varietà Orchidee

CATTLEYAOriginarie di base delle zone intertropicali, prediligono le zone luminose ed umide. Contano circa 650 generi e 25.000 specie sparse per tutto il mondo, tranne che nei deserti e nei ghiacciai, per non... vai a : Varietà Orchidee